Polpette di tacchino e bieta "all'acqua paZa"



No, non è un errore di battitura, e tanto meno concettuale. Il termine "paZa" è ormai diventato consuetudine nella mia famiglia. Vi ricordate il "Pippo Kennedy Show" di Guzzanti? Io lo adoravo nonostante fossi ancora "piccolina". Quelo, Funari, il poeta Brunello Robertetti...Pierferdinando Casini (alias Pierferdi) fatto da Neri Marcorè e tanti tanti altri, in particolare Valeria Marini fatto dalla sorella Sabina. Vi ricordate anche la canzone "Ode alla Mucca Pazza"?  E' da li che il termine paZa, detto alla Marini, ha sostitutito il vero e corretto termine. Peccato che trasmissioni del genere non le facciano più...
Passando alla ricetta...
In casa dei Sapi, ora che tutti i figli sono cresciuti e abitano fuori, Mother e Penghi possono rilassarsi e mangiare ciò che veramente desiderano, stando attenti naturalmente alla pressione alta e al colesterolo. Spesso e volentieri però sgarrano e quando la "figlia nutrizionista" va a trovarli incomincia a bacchettarli! Che cattiva che sono! :P
La ricetta di queste polpette è un esempio di quanto una ricetta leggera possa essere anche gustosa. Basta solo un po' di fantasia e di voglia di sperimentare per preparare piatti sani anche per chi è a dieta!

Ingredienti per 5-6 persone:

  • 400 g macinato di tacchino
  • bieta (forse 200 g)
  • 1 uovo
  • mezzo bicchiere di latte
  • parmigiano reggiano
  • prezzemolo
  • 1 spicchio d'aglio
  • noce moscata
  • pangrattato
  • vino bianco
  • erbe varie (prezzemolo, sedano, salvia, alloro, rosmarino, basilico, mentuccia romana, erba cipollina...)
  • sala q.b.
Tritare qualche rametto di prezzemolo e lo spicchio d'aglio. Mettere in una ciotola la carne macinata e aggiungere il latte, l'uovo, una grattugiata di noce moscata, il parmigiano, un po' di pan grattato, il prezzemolo e l'aglio tritati e mescolare. Se ce n'è bisogno salare.
Lessare la bieta, strizzarla bene e tritarla. Aggiungerla alla carne e amalgamare bene il tutto. Coprire la ciotola con della pellicola e lasciar riposare in frigo per almeno un'ora.
Formare con l'impasto delle palline della dimensione che preferite e lasciarle riposare una mezz'oretta in frigo.


In una padella abbastanza profonda mettere dell'acqua (deve arrivare a circa metà polpetta) con 1/2 bicchiere di vino, aggiungere tutte le erbe e far bollire per qualche minuto.
Passare le polpette nella farina e farle cuocere per 15-20 minuti nella padella.




12 Forchette :

  1. davvero splendide polpettine anch'io ho postato una ricetta con le biete oggi sicuramente da provare un bacio simmy brava brava brava

    RispondiElimina
  2. Invitanti e molto sfiziose, le provo, grazie cara !!!!!

    RispondiElimina
  3. Le polpette sono sempre ben gradite da grandi e piccini,buona l'idea della bieta!Da oggi ci siamo unite a te,se ti va passa a trovarci!ciao daa babà e bignè

    RispondiElimina
  4. Buon lunedì cara!

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  5. sfiziose!ho fatto pure io un post con le polpette stamattina...buona settimana

    RispondiElimina
  6. @Simona: Grazie! Vado subito a vedere la tua ricetta...

    @speedy70: Grazie!

    @Babà&Bignè: Vengo subito a trovarvi...

    @Kylie: Buona settimana anche a te, Grazie di essere passata!

    @Carpe diem: le polpette sono eccezionali sempre e comunque! Buona settimana!

    RispondiElimina
  7. Il Pippo Kennedy era bellissimo! Non ho perso una puntata!
    Tu dici paza, io dico: "la seconda che hai detto!"
    Eh si ha lanciato tanti slang!
    Deliziose le tue polpette, anche a me piace molto aggiungere l'aglio, da un bel profumino!

    Baci

    Giovanna

    RispondiElimina
  8. All’acqua pazza conoscevo il pesce, ottimo adattamento anche alle polpette. Mi ispirano proprio con le bietoline nell’impasto. Sfiziose e legger. Baci, buona giornata

    RispondiElimina
  9. Deliziose , l'idea delle bietoline mi piace molto.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  10. Devono essere deliziose! l tuo blog e' una vera ispirazione :)

    RispondiElimina
  11. deliziose complimentii

    Ti invito al mio contest in collaborazione con giallozafferano..una raccolta di ricette sulle melanzane..se ti fà piacere ti aspetto http://blog.giallozafferano.it/ricetteditina/contest-ala-norma/ grazie ^_^

    RispondiElimina
  12. @Giovanna: Troppo troppo bello!!! Peccato non facciano più programmi del genere...

    @Federica: si, è un metodo di cottura inusuale per le polpette...ma una volta fatte e assaggiate non si dimenticano!

    @Daniela: Grazie!

    Vittoria A.: Grazie grazie mille!! :)

    @Le ricette di Tina: Grazie, vado subito a vedere e mi "attrezzo" subito per inventare qualche bella ricettina con le melanzane!

    RispondiElimina

Stampa Ricetta

 

Informativa cookie

Ho partecipato a LSDM

Ho partecipato a LSDM
2016