Riso alla cantonese


Il riso alla cantonese è un piatto di origine cinese molto gradito anche da noi perché si avvicina ai gusti europei. E' infatti molto apprezzato anche da chi non gradisce la cucina orientale.
In oriente è utilizzato come sostituto del pane, abbinato a piatti con intingoli. Per me può benissimo sostituire una classica insalata di riso (anche se calda) ed è (quasi) un piatto unico.
Questa ricetta me la diede una amica filippina anni fa (prima o poi dovrò provare a fare anche i suoi involtini primavera...divini!!), quindi non so se sia la ricetta originale, ma vi assicuro che è venuto buonissimo. Non ha niente da invidiare a quello del ristorante cinese!
L'unico ingrediente che ho "cambiato" è stato il cipollotto (o il porro) che non avendo ho sostituito con la cipolla di tropea (unica sopravvissuta in casa).
Inoltre è molto facile e veloce da realizzare.


Ingredienti per 4-5 persone:
  • 300 g di riso a grana lunga (tipo Basmati)
  • 3 uova
  • 250 g di pisellini freschi o surgelati
  • 120 g di prosciutto cotto a cubetti
  • 120 g di gamberetti sgusciati
  • sale
  • olio si semi di arachide
  • 2 cipollotti freschi o un porro
  • 2 o 3 cucchiai di salsa di soia
Sciacquare il riso sotto acqua fredda corrente, scolarlo bene e lessarlo in abbondante acqua salata (oppure cuocerlo al vapore).
Nel frattempo cuocere i piselli con poco olio, aggiungendo poco alla volta dell'acqua calda salata fino a cottura avvenuta. Devono essere di un verde intenso e croccanti.
Tritare finemente i cipollotti e dividerli in due parti.
Sbattere le uova in una ciotola insieme al sale e metà dei cipollotti tritati.
Scaldare due cucchiai d'olio nel wok, aggiungere il composto di uova e strapazzarle. Una volta cotte, trasferirle in un piatto e spezzettarle con una forchetta.
Mettere nel wok tre cucchiai d'olio, e trasferirci i pisellini, il trito di cipollotti rimanente, i gamberetti e i piselli. Lasciar cuocere per 5 minuti circa.
Aggiungere il riso, e per ultimo le uova strapazzate. Amalgamare a fuoco vivace, e aggiungere la salsa di soia a seconda dei gusti.
Servire caldo.




5 Forchette :

  1. questo blog sta assumendo contorni ultraprofessionali dalle sottili sfumature tecnologiche, addirittura le categorie di piatti e sottocategorie!!!

    RispondiElimina
  2. io lo adoro!!!!!!!! lo prendo sempre quando andiamo al cinese! Anzi a dire la verità prendo la variante all'ananas!

    RispondiElimina
  3. HOLY: Magari ultraprofessionali! Ce ne è di strada da fare! Per le sfumature tecnologiche non so...sono autodidatta, ogni giorno scopro qualcosa di nuovo! A novembre tu e Salvietta mi dovrete fare un corso accelerato :)

    SY: Anche io lo adoro! Amo la cucina cinese! Però preferisco gli spaghetti di soia saltati con verdure come primo... :)

    RispondiElimina
  4. Sapa, claro que si! A Novembre ti portiamo direttamente in ufficio con noi...Ovviamente poi ci farai anche da cuoca aaahahah.
    Che vacanze post laurea ti si presentano eh...

    RispondiElimina
  5. In effetti dovrei più dire viaggio-studio piuttosto che vacanza post laurea!!! Tra corso accelerato di informatica, cucinare e rispolverare un pò il mio spagnolo arruginito...d'oh!
    :)

    RispondiElimina

Stampa Ricetta

 

Informativa cookie

Ho partecipato a LSDM

Ho partecipato a LSDM
2016