Gnocchetti sardi al sapore di mare



Settimana piena.
Riprendersi dalle vacanze e ritornare sui "banchi di scuola" e sui libri ventiquattr'ore su ventiquattro non è affatto semplice. Lezioni su lezioni, ma soprattutto professori che dopo la pausa pasquale si sono accorti che non riusciranno mai a finire il programma e ci costringono a rimanere "qualche minuto in più" (che dopo diventa mezz'ora...e non pensano che abbiamo un'altra materia dopo) oppure, con il sorriso stampato in viso, ci chiedono di recuperare ore nel tardo (tardissimo) pomeriggio, perché giustamente (secondo loro) dopo 7-8 ore di lezione noi siamo ancora freschi!

Io amo l'università, amo seguire le lezioni...ma la stanchezza dopo un certo orario si fa sentire. E soprattutto a fine mese inizia la sessione estiva degli esami, esattamente due giorni dopo la fine delle lezioni...DUE GIORNI! Mi rimangono le ore notturne per studiare e il fine settimana. 
Scusate lo sfogo...ma incomincio a sentire la stanchezza. Per oggi basta studiare, si ricomincia domani!
Ho preparato questi gnocchetti qualche giorno fa. Gi mi aveva chiesto delle pennette con panna e salmone, uno dei suoi piatti preferiti. Io però non amo particolarmente la panna quindi, mentre andavo a fare la spesa cercavo di trovare un escamotage. Volevo trovare un piatto, sempre a base di pesce, che non gli avrebbe fatto rimpiangere il suo tanto amato piatto di pennette e salmone.
Al banco del pesce c'era ogni specie possibile ed immaginabile..avevo gli occhi a cuoricino! Ho comprato di tutto e di più...ho fatto scorta! Sono tornata a casa e ancora non sapevo che fare...ma ho incominciato a cucinare qualcosina... e questo è stato il risultato:


Ingredienti per 2 persone
  • 180 g di gnocchetti sardi
  • 10 mazzancolle o gamberi
  • 3 totanetti o calamari
  • 1 trancio di salmone
  • 8 pomodorini pachino
  • 1 zucchina piccola
  • bottarga
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale q.b.

Far cuocere le mazzancolle con olio e sfumarle con del cognac o del vino bianco. Pulire i totanetti e tagliarli a pezzetti e anelli.
Far scaldare dell'olio in padella con l'aglio e far cuocere i totani. Aggiungere le zucchine lavate e tagliate a cubetti, salare e lasciar cuocere con il coperchio.
Tagliare il salmone a dadini.


Una volta che sono cotte le zucchine aggiungere il salmone e i pomodorini lavati e tagliati a metà. Far cuocere per non più di cinque minuti e salare se occorre.
Cuocere gli gnocchetti in abbondante acqua salata e scolarli. Saltarli nella padella del condimento aggiungendo un mestolo di acqua di cottura (precedentemente messa da parte) e una grattugiata di bottarga.


Servire il piatto ben caldo e gustare...





16 Forchette :

  1. Secondo me gli gnocchetti si sposano proprio bene con il mare... gli ho fatti anch'io e i bimbi si sono leccati i baffi!
    Ciao ; )

    RispondiElimina
  2. Buonissimi :9 So che sei impegnata, per cui ti dispenso dalla trafila del premio, ma ci tenevo a farti sapere che è lì nel mio blog..un piccolo premio per te..

    http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.com/

    In bocca al lupissimo per tutto!!

    RispondiElimina
  3. Ho un'amica a pranzo oggi e pensavo di preparare qualcosa del genere.
    Un abbraccio e buona domenica!

    RispondiElimina
  4. che meraviglioso primo piatto, mi sembra di sentirne il profumo, ricetta stupenda grazie!!!

    RispondiElimina
  5. che fameeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!! che buoni gli gnocchetti!! nella tua terra natale che è anche la mia !!ahaha non si usa generalmente cucinare i gnocchetti con il pesce e quindi mi copierò questa ricetta perchè io adoro gli gnocchetti e adoro i condimenti di pesce...
    BRAVA!!! ogni volta mi fai venire voglia di cucinare!!

    RispondiElimina
  6. sti professori senza cuore!dai almeno ti sei tirata su con questo buon primo piatto...
    buona domenica

    RispondiElimina
  7. Bella ricettina!!!! A me piacciono moltissimi gli gnocchetti sardi, legano con tutte le salse....bravissima...
    P.S.ma provincia di Pisa dove????

    RispondiElimina
  8. adoro i primi di pesce e questa ricetta me la segno subito! Un bacione e buona serata domenicale....

    RispondiElimina
  9. Eh sì, il rientro dalle vacanze/ferie è sempre faticoso. Forse è per questo che ho preso l'abitudine di riattaccare nel mezzo della settimana, così il week end è più vicino e il tutto mi sembra meno traumatico. Adoro il pimi di pesce e i tuoi gnocchetti sono davvero ricchissimi. Un bacio, buna serata

    RispondiElimina
  10. Il rientro è sempre faticoso, e questa otima pasta di pesce rende le cose piu' semplici. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  11. Gustosissimo e profumatissimo piatto, che voglia, brava Saparunda!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Buono e profumato questo sughetto di mare, lo proverò anche perchè noi mangiamo pesce 6 giorni su 7!!! complimenti :))

    RispondiElimina
  13. Me encanta tu blog, te seguiré y me deleitaré con tus recetas.
    Un saludo desde Canarias-españa
    Besos.

    RispondiElimina
  14. @Francesca: Si...gli gnocchetti sardi con il pesce sono divini!! :)

    @Cristina: Grazie!!! Sei un tesoro!!! Baci

    @Kylie: Fammi sapere allora... :D

    @Rafil: è diventato il piatto preferito del mio ragazzo! :)

    @calendula: mia nonna li cucina con il classico sugo con salciccia...ma io preferisco i condimenti "in bianco" e se sono di mare...ancora di più!! :P
    Gli gnocchetti sono insostituibili! :P

    @carpe diem: fortunatamente ci sono anche i professori "umani"! Se non ci fossero loro, con sei esami da preparare sarei impazzita! O.o

    @Maria Luisa: Ho scritto "vicino"(perché con un'oretta di treno, anche meno, ci arrivo) ma in realtà non vado in provincia di Pisa...andrò a Marina di Carrara! :P

    @Chiara: A chi lo dici!!! Io sono una "pescivora"! :)

    @Federica: Ottimo il tuo metodo...dovrò incominciare a fare anche io così!

    @Daniela: esatto! Quando si è giù la cosa importante è mettersi ai fornelli e appagare il palato! :)

    @speedy70: Grazie!! :)

    @Luciana: Anche iooo!! a volta anche 7/7!!! :D

    @Lemon and Clove: Muchas gracias!! ahora voy a mirar a tu blog... :P

    RispondiElimina
  15. Che bontà!!!! E come ti capisco..sono anch'io una studentessa e per di più fuori sede...Riprendere le lezioni dopo la pausa pasquale è una tragedia, soprattutto per tutto il tempo che i professori hanno perso fino ad ora e che adesso cercano di recuperare in un batter d'occhio...e che bisogna fare, piccoli sacrifici e si va avanti lo stesso!! :D
    Ancora complimenti per tutte le tue ricette, passa a trovarmi, c'è un regalino per te! :D
    A presto!
    Anita

    RispondiElimina

Stampa Ricetta

 

Informativa cookie

Partecipo a LSDM