Di sbadataggine, sfiga...e la mia prima frangiane!


Ci sono riuscita anche io. Questo mese partecipo all'MTC, tema: la crema frangipane. All'inizio ero spaventata, un po' per essere la "prima volta", un po' per cimentarmi in un dolce mai provato prima (il mio primo pensiero è stato frangichè??? Ebbene si, ammetto la mia ignoranza...l'avevo vista in alcune ricette, ma mai fatta o provata), ma soprattutto perché le partecipanti sono tutte strabrave, non solo in cucina, quello è ovvio, ma anche nella fotografia...ed io...beh, lasciamo perdere. Diciamo che dalle prime foto sono migliorata, ma non capisco comunque niente di fotografia. Però, guardo e imparo da loro, ascolto i loro consigli, rubo con gli occhi...grazie ragazze! :)

Torniamo alla frangipane. Allora, la ricetta è di Ambra e potete vederla qui. Non è difficilissima (fortunatamente!!), ed è proprio il genere di dolci che piace a me, una torta da credenza, di quelle che metti a raffreddare fuori dalla finestra e che ti profumano tutta casa...e la scia del profumo ti rimane anche nei giorni successivi, altro che ambipur perfume! Fate i dolci per profumare casa!
E' una settimana che avevo intenzione di provarla, ma per una cosa  per l'altra non ho avuto mai tempo. L'unica cosa che riuscivo a fare era scrivere in agenda il progetto, o meglio i progetti. Non vi dico quanti ne ho scritti, perché potrei passare per una maniaca: paste frolle, marmellate, decorazioni... tante tante idee mi sono passate per la testa. L'unica cosa certa, naturalmente era la ricetta della crema frangipane
Ieri mattina mi sono decisa, ho fatto un lungo respiro e ho incominciato.
Giusto per la cronaca: tra le tante idee che ho avuto, questa non c'era. E' stata un'improvvisazione, sia per gli ingredienti a disposizione che per la mia famosa sbadataggine. Sì, perché io inizio a cucinare...raramente guardo se gli ingredienti ci sono VERAMENTE tutti.
Incomincio con la pasta frolla: le uova ci sono (me ne servono due, e in frigo ce ne sono tre, giuste giuste anche per fare la frangipane, evvai!), il burro anche (giusto giusto!), lo zucchero di canna pure...e la farina?? Oddio...noooo l'ho finita ieri! Ah no aspetta, ho quella di kamut. Ok posso incominciare. In corso d'opera poi si sono aggiunti:  farina di cocco, cannella, noce moscata, zenzero e...peperoncino! 
Frolla fatta, appallottolata, messa nella pellicola e poi a riposare in frigo.
Ora tocca pensare alla frangipane. Preparo gli ingredienti sul tavolo: farina di mandorle, zucchero semolato, l'uovo...apro il frigo per prendere il burro e AAAAAH!! Ma come faccio ad essere così sbadata? L'ho finito prima per la pasta frolla! 
Ok, niente panico. Respiro. 
Esco e vado a comprarlo al negozietto svuota tasche vicino casa.
Preparo la frangipane. Come l'aromatizzo? Non ho niente in casa (ehmm no, so cosa state pensando, quando sono uscita a comprare il burro non ho preso nessun aroma, perché, naturalmente, non c'ho pensato!). Beh...proprio niente niente no: ho il mio buonissimo tè bianco al lampone.
Poi fino al momento di fotografare non c'è stato nessun contrattempo. Yuppi! Incomincio a scattare qualche foto e DRIIIN! Ho cantato vittoria troppo presto: suonano alla porta. 
Convinta che fosse il fruttivendolo vicino casa, nonché padrone di casa, che ogni tanto mi allunga qualche frutto, apro. Non l'avessi mai fatto. Ma perché non ho chiesto "chi è" come sempre? Perché non ho visto dallo spioncino? Perchééééé??? E' un agente della folletto. Ma non si erano estinti?
Nonostante i miei ripetuti "no" se ne sta lì impalato a raccontarmi vita, morte e miracoli della sua vita e di sto benedetto folletto. Non riesco a mandarlo via. Vuole ripassare nel pomeriggio.

"Mi dispiace ma nel pomeriggio non ci sono, esco."
"Dove va?"
"O.o"
"No, era per regolarmi con l'orario!"
"Ma le ho detto che non ho bisogno del folletto, ho già un'aspirapolvere favolosa..."
"Sì, ma io volevo...verso le 18 va bene?"
"No, non ci sono."
"Mmmh....le 19? O meglio, 19 e 30? Le 20?
"Sta scherzando, le 20? No guardi, sono stata invitata a cena fuori. NON CI SARO' PER TUTTO IL POMERIGGIO!"
"Vabbè, io passo...se lei non c'è fa niente"
"Spreca il suo tempo, se le dico che non ci sono e che comunque NON COMPRO NIENTE..."
"Come fa a dirlo se non vede i prodotti?"
"Lo so e basta, non mi serve N-I-E-N-T-E."
"Va bene, ci vedremo nel pomeriggio...forse."
"Levi quel forse..."
"Ciao!"
"Ciao!"

Secondo voi è ripassato nel pomeriggio? Certo! Ha chiesto anche dove fossimo al fruttivendolo. 
Io, invece, mi sono goduta una bellissima e lunghissima passeggiata con Gi...

Vabbé, passiamo alla ricetta...

Mini frangipane con banane, aromatizzate con tè bianco al lampone, e frolla di kamut speziata al peperoncino e cocco


Per la pasta frolla
  • 300 g di farina di kamut
  • 2 uova (2 tuorli + un albume)
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 120 gr di burro
  • 3 cucchiai di farina di cocco
  • cannella, noce moscata, zenzero (le dosi sono ad occhio e vanno a seconda dei gusti)
  • 1 pizzico di peperoncino
  • 100 gr di farina di mandorle
  • 100 gr di burro ammorbidito
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 1 uovo
  • 30 gr di fecola di patate o maizena
  • 2 cucchiaini di tè bianco al lampone (fatto con 80-100 ml di acqua 1 cucchiaio di tè)
Per la decorazione:
  • 1 banana tagliata a rondelle
  • zucchero di canna
  • farina di cocco
Incominciare dalla pasta frolla e lavorare tutti gli ingredienti fino a formare un composto omogeneo. Formare una palletta, coprirla con la pellicola e farla riposare per almeno un'ora.
Stendere la frolla in uno strato non troppo sottile aiutandosi con un po' di maizena o fecola di patate, e rivestire gli stampini precedentemente imburrati e infarinati. Bucherellare il fondo con i rebbi di una forhetta, coprire con della carta forno e disporvi dei fagioli a ricoprire tutta la superficie. Far cuocere in forno già caldo a 180°C per 10 minuti, togliere carta e fagioli e continuare la cottura per altri 5-6 minuti.
Nel frattempo preparare la frangipane: sbattere a lungo il burro con lo zucchero in modo da ottenere una crema spumosa. Aggiungere l'uovo, la maizena, la farina di mandorle e in ultimo i cucchiaini di tè bianco al lampone sempre continuando a mescolare.
Riempire la crostata con la crema livellando bene, sistemare le rondelle di banana, spolverizzare con lo zucchero di canna e infornare nuovamente, sempre a 180° per 20-25 minuti, o fino a quando la superficie non sia dorata e croccante.





N.B: Io ho fatto tre crostatine, ma con la pasta frolla ne potevo fare altre 2-3 o una tortiera grande, è che volevo fare anche dei biscotti per Gi, va matto per le mie pastafrolle! :)




Se non si era capito con questa ricetta partecipo all' MTC di Aprile:


E non sarà la prima e ultima ricetta...




P.S. Non ci crederete hanno appena suonato alla porta. Indovinate un po'? Sììì, proprio lui! Ma oggi ho fatto finta di non esserci...


21 Forchette :

  1. non parlarmi di questi tipi del folletto, a me suonano dicendomi al citofono che devono lasciarmi delle carte importanti, cioè, mi imbrogliano per farsi aprire, pazzesco!! e non immagini cosa esce dalla mia bocca quando me li trovo davanti!!
    vabbè, qui però la bocca me l'addolcisco con queste crostatine deliziose, la frolla speziata la voglio provare anch'io!

    RispondiElimina
  2. ma volte sapere una cosa?? quando ho finalmente convinto mio marito a comprarmi il folletto....non hanno più bussato alla porta!!!! per mesi!!!! cmq il folletto ti cambia la vita!!! buone le tue frolle e mi piave l'idea del peperoncino e dello zenzero!!

    RispondiElimina
  3. E meno male che è la prima volta che partecipi... Ma non potevi continuare a non partecipare? Dico, se hai fatto questa così, immagino quelle pensate... Speriamo ritorni quello del Folletto e ti distragga!

    RispondiElimina
  4. In una fiera arredo a cui ho partecipato, ho avuto la sfortuna di avere il mio stand a 50 metri da quello della folletto. Beh, nonostante fossi un'espositore e fossi li a lavorare come loro, non mi han dato tregua. Per un po' ho sopportato per educazione e buoni rapporti di vicinato, ma il terzo giorno li ho mandati malamente a quel paese! Son tremendi.
    le banane.....mi piace.
    buon we.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. BENVENUTA tra noi!!!!
    Hai ragione i ragazzi della folletto sono davvero una peste cosmica... far accettare un no come risposta è veramente difficile.... e dire che io ce l'ho già: ma si sa, non è mai abbastanza aggiornato!!!
    In ogni caso, la tua torta è ben presentata e il profumo sembra quasi di sentirlo fin da qui!
    Bravissima e grazie mille
    Dani

    RispondiElimina
  7. Ciao :) non conoscevo il tuo blog, che forte che sei! E pure la ricettina è magnifica :) Anch'io sono stata beccata dall'agente folletto e diceva che non ero abbastanza grande per decidere se in casa avevamo bisogno del folletto o meno (notare che ho 23 anni!!). Mi unisco ai lettori fissi ;) baci

    RispondiElimina
  8. E' meravigliosa la tua frangipane, la salvo sicuramente perchè voglio cimentarmi. E' bellissimo passare dal tuo blog, mi rilassa! buona domenica mony

    RispondiElimina
  9. ...meno male che le brave sono le altre...
    e mi fermo qui, che ho da sognare sul tè bianco al lampone :-))
    Grazie!

    RispondiElimina
  10. ehm, poco elegante lo so...ma se non fosse stato che mi dispiaceva troppo per la torta gliel'avrei tirata quasi in faccia al tipo della folletto! Ma perchè sono tutti così odiosi...sgrunt! Comunque meno male è la prima volta, non oso immaginare quali sarenno le prossime perchè con questa...m'hia steso! E sai che ti dico? BENEDETTA la sbadataggine altrimenti questo capolavoro forse non l'avresti pensato. Ed è bellissima anche nel formato mini ^_^ Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  11. potevi fare assaggiare una di queste splendide crostatine al folletto delle aspirapolveri ahahah!! scherzi a parte, sono proprio belle e buone queste crostatine con la crema frangicheee!? anch'io non la conoscevo prima di ora :) buon weekend!!!

    RispondiElimina
  12. Una versione davvero molto particolare e profumatissima!!!Ti immagino mentre sei all'apice dell'ispirazione, guardi le tue frangipane con aria adorante e stai per scattare ma poi...driiiiiin...folletto!!! Che p...e!!!Smack!

    RispondiElimina
  13. ESQUISITA RECETA DE PLATANO CON INGREDIENTES EXOTICOS Y COMO SIEMPRE NOS TIENES ACONSTUMBRAD@S, SIMPATICAS ANECDOTAS!!!!

    RispondiElimina
  14. ahahaah! ma sai che anche io penso a mille ricette da fare nel weekend e poi all'ultimo minuto improvviso, e puntualmente manca qualche ingrediente!
    Le tue tortine oltre che moooolto belline (le foto mi piacciono un sacco!) devono essere davvero ottime! :)
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  15. Il bello è sperimentare e buttarsi.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  16. Mi piace molto la tua versione molto speziata, ciao!

    RispondiElimina
  17. sbadataggine?! sfiga?!?! no, ecco... vogliamo parlarne e consolarci a vicenda?!?!? perchè io ho fatto la figura della scema del villaggio globale a quello che è il mio primo giro all' MTC.. evvabbè.
    la tua torta è una di quelle che mi sarebbe tanto piaciuto pensare.. spezie cocco e banana sono gli ingredienti del mio smoothie preferito :O)
    w la tua torta!!!

    RispondiElimina
  18. sono letteralmente incantata e deliziata dal vedere le tue torte con crema frangipane!!!
    capita di essere sbadarte... capita di essere sfigate... non so quale delle due cose capiti con maggiore frequenza, ma capitano entrambe anche a me
    buona giornata

    RispondiElimina
  19. Belle questi frangipanine, ormai è una malattia, baci.

    RispondiElimina
  20. tesoro ma cosa diciiii, le foto sono bellissime, e anche io come te ho trovato diversi ostacoli lungo il mio percorso...comunque brava mi piacciono le tue crostatine ^^

    RispondiElimina

Stampa Ricetta

 

Informativa cookie

Ho partecipato a LSDM

Ho partecipato a LSDM
2016