Scaloppine di maiale con salsa alla banana e peperoni in agrodolce


In questi ultimi dieci giorni sono stata a Roma dai miei. Niente di nuovo direte voi, ma naturalmente ogni volta che torno me ne capita qualcuna. E che è na novita pure questa
Ehi ehi, calmatevi!! Avete ragione...ma da quando sono entrata nel favoloso mondo dell''MTC sono peggiorata. C'ho messo più di un anno per decidermi. Se prima pensavo a cosa cucinare e a come, ora è peggio.

Infatti, un bel giorno ti svegli di buon umore ed hai la malsana idea di entrare in un gruppo di faccialibro dedicato alle MTC-addicted, va bene che non partecipi, però lo hai sempre seguito con interesse...quindi in un certo senso ti senti giustificata. Lì conosci delle sirene ammaliatrici, che con il loro canto soave minaccioso :) ti intimano a partecipare. E tu incominci, non sapendo che hai firmato un contratto per la vita! Un Mtc è per sempre. Sì, esatto! Come il trilogy! O sei dentro o sei dentro ma non perché non ti lasciano uscire...sei tu che ti rendi conto che in questa gabbia  di matti famiglia in cui sei entrato ci stai veramente bene! Che le tue *paranoie* sulla cucina, non sono solo tue...ma che soprattutto dietro a questi schermi si nascondono delle persone fantastiche, a cui non affezionarsi è veramente difficile.
Una fra tutte: Alessandra. E' una donna straordinariamente forte e buona. Avete presente Wonder Woman? Ecco, lei lo è, anche se lo nega. Riesce a fare in un giorno quello che io fatico a fare in una settimana. E' straodinariamente straordinaria! No, non voglio corrompere uno dei giudici, già sa quello che penso di lei...e forse si sarà anche stufata di essere paragonata a WW! :P
In questo mese il suo MT-challenge compie due anni. La prima ricetta è stata l'uovo fritto, quindi per augurargli "Buon compleanno e cento di queste ricette!!" tutte noi MTC-addicted abbiamo messo un uovo nelle foto, anche se con la ricetta c'entreranno poco o niente!

Come accennavo prima, in dieci giorni è successo il finimondo. Non ho ancora capito se sono proprio io che attiro certi eventi come una calamita o se ha ragione mia nonna e magari qualcuno mi ha fatto il malocchio. 
Vi riassumo i due "fatti" più salienti...quelli che almeno mi hanno strappato un sorriso...

CAPITOLO 1: IL VIAGGIO
Dato che il mio ragazzo doveva andare a lavorare mi ha accompagnato alla stazione un'ora prima della partenza del treno. Pas des problèmes, ho sempre con me un libro da leggere. Arriva il treno, salgo, cerco la mia cabina con il mio posto rigorosamente accanto al finestrino. Apro la cabina...un tanfo mi assale. Chiudo gli occhi che quasi mi bruciano, li riapro piano...vedo il mio posto occupato da dei piedi. Non da delle scarpe...no! Shant of man, che aveva il posto davanti al mio si era garbatamente tolto le scarpe e si era allungato sul mio. Beeeneee! L'unico posto libero era quello accanto a lui. Incominciamo proprio bene!
Vabbè. Sistemo la valigia e cerco di aprire il finestrino. Inutile, è bloccato. Chiedo agli altri passeggeri se posso lasciare aperta la porta della cabina e mi guardano come se fossi un genio ad aver avuto questa brillante idea! Mah...
Mi siedo e incomincio a leggere. Un odore misto di piedi, alito e sudore mi assale... è qualcosa di indescrivibile! Esco dalla cabina e mi siedo in corridoio, sulla valigia. Almeno un po' di aria pulita. Shant of man si sveglia...toglie i piedi dal sedile, si rimette le scarpe, apre la valigia prende un borsello (immagino il beauty case) e se ne va in bagno. Torna ed è tutto lindo e pinto....e profumato! Faccio arieggiare ancora un po' la cabina e mi risiedo accanto. No...non mi metto al mio posto...non dopo che quei piedi sudaticci sono stati lì.
Il tempo trascorre. Leggo e vado un po' su internet. Shant of man diventa famoso anche lì. Studicchio un po' e...all'improvviso...ecco che si ritoglie le scarpe...e una nuova fragranza pervade la cabina. A questo punto un po mi incacchio. Prima non ti ho svegliato...ma ora te lo faccio capì che anche se ti togli le scarpe non puoi allungarti sui sedili, soprattutto se ci sono altri passeggeri e se ti puzzano così i piedi! 
Prima lingua parlata: italiano. Non mi capisce. 
Forte del mio poliglottismo (maddechè!) incomincio:
Do you speak english? Hablas español? Parle-tu  français ?
Conosco solo queste. Lui evidentemente conosce solo la sua. In qualche modo, con i gesti, e insieme agli altri passeggeri gli abbiamo fatto capire che doveva rimettersi le scarpe. 
Il viaggio è continuato in maniera piuttosto tranquilla.

CAPITOLO 2: LA MULTA SCAMPATA.
Io guido poco. Faccio prima a dire per niente. Un po' perché non mi piace un po' perché non ho una macchina mia, un po' perché mi piace camminare e perché prendo volentieri i mezzi pubblici. 
Comunque quando mi chiama mio fratello per dirmi di andarlo a prendere alla stazione verso le sette di sera prendo le chiavi della macchina di mamma e vado.
Arrivo  alla stazione. Ci sono una camionetta dell'EI e una volante dei carabinieri (no...non era successo niente, ma chi abita a Roma sa che dopo un determinato fatto, il sindaco ha deciso di far controllare quasi tutte le stazioni 24 ore su 24). Spengo la macchina e aspetto. Dopo cinque minuti (naturalmente il treno era in ritardo!) decido di parcheggiare la macchina in modo tale che una volta arrivato mio fratello possa partire subito. Riaccendo la macchina, giro intorno ad un albero e mi parcheggio. Spengo la macchina, scendo e aspetto. Vedo che uno dei carabinieri si avvicina e...
"Signorina patente e libretto!"
Cerco nella borsa la patente. "Guardi la patente eccola qui, il libretto...aspetti...ecco...so che sta qui dentro..." (e gli consegno il mega porta documenti di mia madre) "...ma sinceramente non so come sia fatto, è la prima volta in quasi 9 anni che mi fermano!" e mentre lo dico mi viene da ridere per l'imbarazzo...cosa volete!? Io non guido quasi mai e quando guido non mi fermano! :P
Lui sfoglia il portadocumenti e sorridendo mi fa "Guardi è questo! La prossima volta se lo ricordi!"
Ma perché si chiama  libretto se è un foglio? Vabbè, proseguiamo...
"Lei guida con lenti?".
""
"Ora porta le lenti a contatto?"
""
"Ok, qui è tutto in regola! Ma lo sa perché l'ho fermata?"
"Ma io in realtà ero già ferma...!!!"
"Vabbè, lo sa perché le ho chiesto patente e libretto?"
"No..." Poi un flash! Quando sono ripartita per fare manovra non avevo riacceso le luci. "Le luciii! Ma vabbè, dai...stiamo in un parcheggio, sono le sette di sera, c'è ancora tanta luce..."
"Eh lo so...però deve sempre accenderle, anche per fare 2 metri. Però...per questi occhi meravigliosi e se mi regala un altro sorriso la multa non gliela faccio!"
Certo, se me l'avrebbe fatta forse l'avrei contestata dato che secondo me era una multa inutile...ma i complimenti fanno sempre piacere....e così sorriso sia!!
Nel frattempo arriva mio fratello. Il carabiniere lo guarda. Mi guarda e fa "E' il suo ragazzo?"
"Ehmmm, sììì!". Guardo mio fratello, che non capisce cosa sta accadendo...mi guarda perplesso. Gli lancio le chiavi della macchina: "Tieni, guida tu!"
Il carabiniere rimane ancora un po' a guardarci mentre saliamo in macchina...poi ci saluta con un arrivederci...che dite, ci sarà cascato? 

Vi risparmio il resto dei giorni romani un po' perché non posso dirli un po' perché è già diventato un post fiume e vi ho annoiato abbastanza...ma soprattutto perché devo tornare sulle sudate carte che l'esame è domani!!!
Passiamo alle scaloppine, tema del mese dell'MTC. Mentre leggevo la ricetta di Elisa ero entusiasta...poi leggo che è importante specificare bene i passaggi, il fondo di cucina e il fondo di cottura. What?? 
Ma veramente c'è una differenza? Udiii non lo sapevooo!
Pensa che ti ripensa mi vengono in mente milioni di idee. Avete presente il detto "una ne pensa, cento ne fa?" Ecco, in questo caso per me equivale il contrario.

Scaloppine di maiale con salsa alla banana e peperoni in agrodolce


Ingredienti per 2 persone:

Per la scaloppine:

  • 4 scaloppine di maiale
  • 3-4 cucchiai di farina
  • 1 limone non trattato
  • 2 noci di burro
  • 1 bicchierino di ron (e più è buono e meglio è!)
  • 100 ml circa di brodo vegetale aromatizzato con una grattugiata di noce moscata
  • 1 banana
Per i peperoni in agrodolce:
  • 1 peperone rosso
  • olio extravergine d'oliva 
  • sale q.b
  • qualche rametto di erba pepe
  • 2-3 cucchiai di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di zucchero

Lavare e togliere i semi ai peperoni. Tagliarli a listarelle e farli cuocere in padella con l'olio e il sale e l'erba pepe tritata grossolanamente, girandoli  spesso. 
Sbucciare la banane e tagliarla a rondelle. Grattugiare il limone.
Nel frattempo infarinare le scaloppine (le mie le ha tagliate e battute il macellaio) con la buccia grattugiata del limone e la farina. Far sciogliere una noce di burro in una padella e rosolarci la carne facendola dorare da entrambi i lati. Salare, pepare e mettere da parte le scaloppine in un piatto, cercando di mantenerle calde.
Dedicarsi ora alla salsa: aggiungere la banana al fondo di cottura (quello che è rimasto in padellae farla rosolare. Deglassare con il ron, lasciar evaporare e unire il fondo di cucina (il brodo vegetale). Schiacciare leggermente le rondelle di banana con una forchetta. Lasciar restringere e unire il restante burro, ruotando la padella per emulsionare.
Aggiungere nuovamente le scaloppine e  lasciar insaporire.
Riprendere i peperoni ormai pronti, sfumare con l'aceto e aggiungere lo zucchero. Mescolare bene.
Servire le scaloppine calde insieme al contorno.



Accoppiata strana ma sublime.

Con questa ricetta partecipo all'MTC di giugno:



40 Forchette :

  1. Ecco l'ingrediente segreto....oddio la storia dei piedi mi ha fatto morire....e anche un pò vomitare....posso immaginare la tua faccia :-D

    RispondiElimina
  2. certo tesoro che leggere degli olezzi del passeggero mentre mangiavo una fetta di cocomero è stata un'esperienza da voltastomaco!!
    credo che la tua scaloppina sarà la più originale in assoluto, l'uso della banana ha fatto la differenza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! Ho fatto di tutto per non pubblicarlo in un orario "mangereccio"...ahahahhah!
      Grazie!!

      Elimina
  3. Che viaggio infernale!
    La seconda non è proprio una disavventura... è che il carabiniere ci ha provato come poteva ;)
    La ricetta è molto particolare, mi ha fatto pensare alla cucina creola: sarei curiosa di assaggiarla. Chissà che non la provi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In genere sono parecchio sfigatella quando viaggio coi treni, o becco ritardi oppure...gente che...vabbè, hai capito! :D
      La ricetta all'inizio prevedeva un altro frutto...che però in casa mancava...e dal cambio frutto sono passata anche al cambio di liquido per deglassare! Banana e rum sono l'accoppiata perfetta per me!! Solo dopo averla cucinata e mangiata ho pensato che potesse essere un piatto caraibico!

      Elimina
  4. nemmeno io ho un'auto tutta mia...ma qui non abbiamo mezzi pubblici o meglio ci sono ma per spostarsi nei paesi vicini...beh godiamoci queste scaloppine molto particolari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I mezzi li prendo quando proprio devo andare "lontano" o vado di fretta. Il più delle volte vado a piedi, avendo tutto quello che mi serve relativamente vicino, mi faccio volentieri delle passeggiate anche di un'oretta... molti mi prendono per pazza, ma a me piace camminare!:)

      Elimina
  5. Ecco, meno male non prendo mai il treno! Mi stavo a sentì male al posto tuo! Ma come si fa a non rendersi conto per nulla? Mah...
    In compenso mi sono ripresa con le tue scaloppine meravigliose, credo le più originali che mai potessi immaginare. M'hai messo una curiosità con la salsa alla banana che non hai idea, passerebbe sopra pure all'essere non carnivora :) Un bacione e complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io sono carnivora...anzi tutt'altro! Ogni tanto compro la carne per il mio ragazzo (anche se pure lui si sta convertendo al credo pescivoro!!). Se fosse per me pesce e verdure a volontà, senza limitazioni!!! :D

      Elimina
  6. Sarebbe stato il caso di dirgli SCARPE DIEM!
    Comunque essere paragonata ad un trilogy (perché ti riferivi anche a me, parlando della gabbia di matti, no?) mi fa superare anche il fatto che tu sia stata così geniale ad un usare le banane... Quasi superare... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhahahaah! Scarpe diem è bellissimooooo!! Ahahahahhaha! Certo che mi riferivo anche a te...anzi anche e soprattutto a te!!! :D

      Elimina
  7. quante cose...
    e sono anche un po' emozionata- ma non per la botta di WW e tutto il resto, ma per tutto l'affetto che sento nelle tue parole e che mi fa venire in mente una cosa, che dico sempre troppo poco per timore di cadere nella retorica... e cioè che l'mtc è sì una gabbia di matti (e la signora qua sopra è in testa :-)), è sì una sfida di cucina, è sì il gioco più contagioso del mondo :-), ma è soprattutto un'opportunità incredibile per conoscersi, raccontarsi, entrare in relazione. E magari, diventare anche amici, per davvero.
    Credo che il vero motore sia proprio qui- nella sincerità con cui ci si racconta, nell'umiltà con cui si decide di imparare, nella disponibilità con cui si condivide ogni volta qualcosa, attraverso ricette che sono l'espressione più personale e più vera del modo in cui ciascuno sente la gara- del modo in cui ciascuno è.

    io non lo so se l'mtc sarà per sempre :-): ma di sicuro, per sempre resterà il ricordo di una piccola magia, in un mondo non così facile come quello virtuale- e tutto grazie alla vostra straordinaria capacità di mettervi in gioco in questo modo, puntando su di voi, ancor prima che sulle ricette. Quella veramente fortunata e veramente onorata sono io, credimi- e parlo davvero sul serio.
    Grazie ancora
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io da quando sono entrata in questo gruppo mi sento veramente a casa! Mi sembra quasi di conoscervi tutte (e tutti, poveri maschietti! :P) da sempre...ed è una sensazione stranissima. Siamo famiglia allargatissima e vi adoro tutti!

      Grazie a te, per tutto!!!

      Elimina
  8. Mamma mia quante avventure! La puzza di piedi però è il top! :P
    Sul discorso MTC-addiction sono d'accordo con te: è poco che ne faccio parte ma è un gioco in cui ci si sente veramente in famiglia, tra amici, difficile non affezionarsi, hai detto bene! :)
    Ma veniamo a queste scaloppine, che trovo davvero superbe: il ron e le banane...una meraviglia! E penso che sia azzeccatissimo anche il contorno che con il sapore delle scaloppine si abbina perfettamente: bravissima! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!! Sono sincera, i peperoni era l'unico contorno disponibile che avevo in casa e dovevo anche sbrigarmi perché di lì a poco sarebbero tornati i miei e volevo fargli trovare la cena pronta. Mi sono stupita anche io di come i sapori della salsina e della carne si sposassero così bene con i peperoni in agrodole! :P

      Elimina
  9. Sono corsa a curiosare questa scaloppina...la banana mi ha attirata come una calamita, lo confesso...sono curiosissima di provarne il sapore!! Ma già so che mi piacerà!
    Tralascio sulle tue avventure e ti auguro un in bocca al lupo per l'esame!! ;)

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non rispondo "crepi" perché l'esame già l'ho fatto ed è andato benissimo!! :)
      Grazie grazie grazie!! :)

      Elimina
  10. Stamane ho proprio scongelato delle scaloppine... peccato non avere il peperone! Ma rimedierò sicuramente, perchè questa ricetta mi ispira un sacco :) Una domanda, che cos'è il ron? Buon fine settimana.. Cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se le fai fammi sapere! Ne sarei onorata! :))
      Il ron è il rum...amo talmente tanto la lingua "spagnola" (e con spagnolo prendo anche messicano, argentino, cubano ecc...) che a volte non mi accorgo che alcuni termini non li traduco! :P

      Elimina
  11. Un piatto gustoso e delicato!Complimentoni!Buona Domenica,carina!

    RispondiElimina
  12. Ben trovata! Che blog favoloso che hai!!! Mi piace molto, come le tue ricette, molto interessanti e ben presentate, Bravissima!!!!
    Mi sono unita ai tuoi sostenitori vuoi farlo anche tu? Mi farebbe molto piacere!!!
    Buona settimana
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  13. Me lo dovevo aspettare di trovare un post sulle scaloppine, qualcosa me lo diceva ahahah
    Poi mi hai fatto passare ad una scena meno piacevole, ma va be', per questa volta ti perdono solo perché poi ti sei rifatta con la storia dei carabinieri. Io ho una mia idea al riguardo, noto che spesso fermano le ragazze. Dici che sarà una coincidenza?^^
    Bella ricetta, fresca e saporita.
    Fabio

    RispondiElimina
  14. Ahahahah! No no, non è affatto una coincidenza!! Uniscono l'utile al dilettevole! :D Ahahahah!
    Grazie anche a te per essere passato...il mio post è sicuramente meno onirico del tuo, però anche lui ha saputo suscitare delle "sensazioni" più o meno piacevoli! Iihihihihih!

    RispondiElimina
  15. Quando mi fermano invece non mi riconoscono rispetto alla foto della patente!

    Buona giornata cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! A me succede quando mostro la carta di identità.. XD

      Elimina
  16. Ricetta gustata e doverosamente citata sul mio blog http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/2012/06/sapori-di-fine-giugno.html Brava!!! Ottimo abbinamento!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee!!! Sono felicissima che ti sia fidata di me e che ti siano piaciute!!! L''accostamento è insolito, ma il sapore stupisce e conquista al primo morso!!!

      Elimina
  17. ma mi ero persa il tuo cambio di loooooook!!! che carina che sei adesso! così colorata! :O)
    quanto al tuo viaggio a Roma.... bè, che t' aspettavi dall' Urbe? lo sai che qui col caldo alla gente parte la pompetta e pure le forze dell' ordine vanno per conto loro.. fortuna che la tua testa non si perde mai.. anzi.. partorisce queste chicche di scaloppine!!!!!
    ciao genio!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Ma sono ancora in fase cambio look...quando mi prende non la finisco più!! :P
      E grazie anche del "genio"...nessuno mi aveva mai definito tale...sono emozionata!!! E poi...qui di genio ce n'è solo uno...e sei tu! Mi sto organizzando per fare i ghiaccioli...ti farò sapere!! :D

      Elimina
  18. Ahahahah! scusa ma quella del viaggio è troppo forte! oddio, fosse capiatata a me avrei voltuo morire! Le scarpe gliele facevo ingoiare..oppure mi facevoi il viaggio in corridoio sulla valigia! tropponforte questa! belle le scaloppine, non me lo aspettavo come piatto! infatti esce da tutte le ricette dell'MTC di questo mese! Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah! Grazie....
      Anche io avrei voluto ficcargliele in bocca...ma i miei mi hanno regalato tanta pazienza quando sono nata...sono una combattente...resisto!! :P

      Elimina
  19. ma tu sei un mito tesorinaaaaaaaaaa
    mamma mia che esperienza ahahahahha ^^
    dici sempre di voler essere invitata da me e tu quanto mi inviti???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando vuoi!!! Lo sai che non vedo l'ora di conoscere te e la tua bellissima famiglia!!! Smaaaaack!!!

      Elimina
  20. molto originale questa ricetta da provare buon week end rosa.kreattiva

    RispondiElimina
  21. wow! appetitoso e colorato e bello da vedere .....
    veramente molto invitante ;-)

    RispondiElimina
  22. Ciao, passo per avvisarti che sei ancora in tempo per partecipare al mio nuovo contest sulla cucina al microonde!

    http://panperfocaccia-grianne.blogspot.it/2012/05/contest-cucina-al-microonde-con-lekue.html

    Buona serata!
    Cristina

    RispondiElimina

Stampa Ricetta

 

Anno Giubilare 2015-2016

Anno Giubilare 2015-2016
50 e non sentirle...

Informativa cookie

Ho partecipato a LSDM

Ho partecipato a LSDM
2016