Tagliatelle con verza, salmone e pangrattato


E' stato un po' come fare un tuffo nel passato. 
Volevo fare la pittrice-contadina
Sogno di una bambina che amava dipingere ma soprattutto andare con il padre all'orto. Non mi interessava che tutti gli amichetti ridessero di me, che il lavoro non esistesse, e che probabilmente avrei fatto la fame. Era il mio sogno, e nessuno poteva rovinarlo.
Sentire il profumo dell'erba bagnata, affondare gli stivali nella terra umida. Nelle orecchie il belare delle pecore, l'abbaiare di cani e il nitrire di qualche cavallo. In lontananza campi arati e coltivati.  Tornare a casa tutta sporca di terra ma felice. Mio padre che mi insegna come fa una patata sotterrata a dare una pianta, come e quando si piantano i diversi semi, l'importanza dei lombrichi in un buon terreno...e l'amore per la terra e i suoi frutti. Tutto questo mi rendeva felice.

Crescendo poi, il sogno di diventare pittrice-contadina ha lasciato il posto a lavori più "concreti" come la restauratrice di affreschi, il medico, il veterinario...e infine il biologo. Quest'ultimo quasi realizzato.
La passione per la terra, però, è sempre rimasta. E le giornate passate con Penghi all'orto, seppur rare, ci sono sempre. 
Domenica è stata la nostra giornata. E la verza è stata il nostro "bottino".

Ingredienti per 3 persone:
  • 280 g di tagliatelle Benedetto Cavalieri
  • una decina di foglie di verza
  • 50 g di salmone affumicato
  • 3-4 cucchiai di pangrattato
  • 3-4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 peperoncino
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 2 cucchiai ca. di colatura d'alici

In una padella  (io pedrini) far tostare per qualche minuto il pangrattato con un cucchiaino di colatura d'alici, un goccio d'olio extravergine e il prezzemolo tritato.
Lavare accuratamente le foglie di verza e scottarle per 5-10 minuti in abbondante acqua salata. Scolarle con l'aiuto di una schiumarola e tagliarla a listarelle.
Riscaldare in una padella l'olio con lo spicchio d'aglio, il peperoncino e la colatura di alici. Saltarci poi le foglie di verza per qualche minuto. Prima di aggiungere il sale consiglio di assaggiare in quanto la colatura di alici è abbastanza salata.
Nel frattempo, nella stessa acqua dove è stata lessata la verza, far cuocere le tagliatelle.
Scolarle al dente e farle saltare insieme alla verza, aggiungendo il salmone tagliato a listarelle e se necessario un mestolo di acqua di cottura.



Servire le tagliatelle calde con una spolverata di pangrattato tostato e  aromatizzato.


La colatura di alici non si trova in tutti i supermercati, a me l'hanno regalata. Per chi non la trovasse può utilizzare le alici sott'olio.

Con questa ricetta partecipo al contest di Atmosfera Italiana - Pasta solo Pasta:




21 Forchette :

  1. Verza e salmone??? Che idea originale e saporita...la voglio assolutamente provare, grazie per la gustosa idea! Un baciotto

    RispondiElimina
  2. che simpatica idea hai avuto, mi piace molto!Buon pomeriggio, a presto..

    RispondiElimina
  3. ciao Saparunda!
    anche a me sembra molto originale questo accostamento e credo possa funzionare molto bene...
    grazie per il conforto che mi hai dato.... di storie in giro se ne sentono davvero tante e non è insolito che una donna poco convinta non sappia che uomo scegliere.... ;-)
    buon proseguimento ^_____^

    RispondiElimina
  4. ciao e piacere io sono Carla, grazie di giocare con noi......... mmmmm interessante abbinamento (mi è capitato di farlo ma con acciughe stemperate precedentemente nell'olio anzichè la colatura di alici,strepitoso :-)) cmq bella anche la presentazione decisamente curata :-) bravissima

    RispondiElimina
  5. molto buone queste tagliatelle!buona giornata

    RispondiElimina
  6. Questa ricetta è davvero invitante, tutti ingredienti che adoro :-) e poiché partecipiamo allo stesso contest ti ho votata con piacere! Brava :-)

    RispondiElimina
  7. ricco e gustoso!mi piace!baci!

    RispondiElimina
  8. sei stata fortunata :) avere la possibilità di vivere la/in campagna è una bella cosa..
    piatto particolare, mi piacciono gli accostamenti insoliti! ciaooo!

    RispondiElimina
  9. Io sono negata come artista ma ho apprezzato l'infanzia spensierata in campagna. Impagabile.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. @Gemma: Grazie a te per essere passata a trovarmi!

    @Chiara: Grazie cara! A presto...

    @Pupottina: Eh si...e nell'indecisione meglio approfittare!! :P

    @Atmosfera Italiana: Ciao Carla, grazie! La ricetta è nata proprio per poter utilizzare la colatura...ne avevo solo sentito parlare ma mai comprata! :)

    @carpe diem: Grazie, buona giornata!

    @Gioppa: Grazie mille!! Ora vengo a "sbirciare" nel tuo blog...ancora non ho visto le altre ricette concorrenti!! :P

    @Federica: Grazie!! A presto!

    @vickyart: Grazie! La campagna è stata fondamentale, ma anche avere un padre così...pensa che da piccolina me lo volevo sposare!! :P

    @Kylie: Hai ragione!! Impagabile, termine più che azzeccato! Un bacio

    RispondiElimina
  11. MMMhh ..ho l'azuolina in bocca!!!
    Bye Bye by
    Francy
    P.s. Vengo da Diana ho letto di Bruschetta..troppo carinoooo!!!

    RispondiElimina
  12. Troppo buone!! Unite poi a tanti bei ricordi..questo post merita di essere condivise su FB https://www.facebook.com/#!/pages/Nella-cucina-di-Nonna-Pina/303896716294589

    RispondiElimina
  13. Un piatto interessantissimo come il tuo blog...complimenti, ciao. Max.

    RispondiElimina
  14. Verza, salmone e pane grattuggiato una bella idea per delle tagliatelle favolose.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  15. che idea originale!!quant'è bello!!

    RispondiElimina
  16. grazie per il consiglio.... se l'ecografia non funziona provo a dirgli così... ma è che mio marito è più bambino di quello che aspetto...

    RispondiElimina
  17. @Francy: Ciao!! Benvenuta!
    Bruschetta è Unica! :P

    @Cristina: Grazie mille, come sempre!!!

    @Max: Grazie e benvenuto anche a te!! :)

    @Daniela: Grazie cara!

    @Le Ricette di Tina: Grazie mille!

    @Pupottina: tutti gli uomini sono un po' bambini (senza offesa per Max sopra!!) :P

    RispondiElimina
  18. Ciao ti volevo invitare a partecipare al mio contest: Il dolce piu' peccaminoso!
    qui maggiori info:
    http://dolciricette.blogspot.com/2011/10/la-cucina-dei-7-peccati-il-dolce-piu.html

    Ti aspetto!!

    RispondiElimina
  19. buona domenica ^_____^
    sperando che da te ci sia il sole ...

    RispondiElimina
  20. Se passi da me, mi farebbe piacere partecipassi al giveaway che ho organizzato per festeggiare il compleanno del blog :)
    http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.com/2011/11/1-compli-blog-e-1-giveaway.html
    (l'invito è aperto a tutti..naturalmente!)
    Buona fine domenica. Cristina

    RispondiElimina
  21. che bontà, complimenti. Da oggi ti seguo anch'io se ti va passa dal mio blog http://lericettedilella.blogspot.com/
    ciao ciao

    RispondiElimina

Stampa Ricetta

 

Informativa cookie

Partecipo a LSDM